skip to Main Content
La Pianta Del Mese: Il Ciclamino

La Pianta del mese: Il ciclamino

Il ciclamino (conosciuto dai più esperti come Cyclamen Persicum) è una pianta che appartiene alla famiglia delle Primulacee, molto comune e versatile, in quanto la sua coltivazione può avvenire sia in casa quindi in vaso, in fioriere o ciotole che all’esterno data la sua adattabilità a temperature molto fredde, che raggiungono fino a -3 °C.

Il significato del fiore

Il ciclamino, nel linguaggio dei fiori, assume un significato molto particolare, che varia in funzione del suo colore. Se infatti il fiore si presenta di colore bianco indica la purezza se tende invece al viola/fucsia viene associato alla passionalità.

La Pianta del mese: Il ciclamino Arredamento

A casa o in balcone?

Come scegliere l’ambiente per far crescere bene le nostre piante di Ciclamino.

La varietà di ciclamino con fiori molto grandi è perfetta da tenere in casa e per stare all’aperto, soprattutto durante il periodo estivo, però dovrà essere riposta in zone d’ombra e nelle ore meno calde della giornata.

Tutte le altre tipologie di ciclamino invece possono essere utilizzate in composizioni miste e si adattano bene anche all’esterno.

La durata della fioritura si allunga se i vasi sono esposti al riparo dalla brina e dalla pioggia, e se non c’è ristagno idrico nel vaso.

La Pianta del mese: Il ciclamino Arredamento

 

Come prendersi cura del Ciclamino

Per stabilire quando piantare il ciclamino è indispensabile innanzitutto procurarsi una cassetta di legno con terriccio ricco di humus (noi consigliamo il Terriccio universale promogarden della Vigorplant* o il Terriccio universale della Cifo*).

Il periodo migliore per piantare i semi di ciclamino è tra luglio, agosto e settembre.

La cura di questa pianta dopo la fioritura necessita di un ambiente arieggiato e abbastanza secco, per ridurre il rischio di formazione di muffa grigia alla base dei fusti. 

La Pianta del mese: Il ciclamino Arredamento

Nel caso in cui questo non fosse abbastanza, vi consigliamo un fungicida 100% Naturale lo Zolfo Flow della Cifo*.

Quando annaffiare il ciclamino, essenzialmente lo stabilisce il terreno, che dovrà essere sempre leggermente umido. Generalmente comunque occorre fornire poca acqua ogni 3-4 giorni. Importante durante questa fase e non bagnare mai i tuberi sotto il ciuffo delle foglie. A tal proposito si consiglia di usare un innaffiatoio a collo lungo o riempire direttamente il suo sottovaso.

Il concime per i ciclamini deve essere messo ogni 12-15 giorni in minima quantità. Ti consigliamo di provare il Concime per ciclamini e bulbose della Flortis*.

*Tutti i prodotti riportati nell’articolo sono acquistabili presso i nostri punti vendita.
Back To Top